bjj judo preparazione atletica

La preparazione per Bjj e judo by Wta Functional Training Accademy

Realizzato dalla Wta Functional Training Academy, il video che segue dimostra le applicazioni dell’allenamento funzionale alla preparazione atletica per Bjj e Judo.

A differenza di quello tradizione – che allena il corpo isolando i vari distretti e segmenti muscolari – l’allenamento funzionale punta sullo sviluppo globale delle capacità atletiche lavorando su interi schemi motori, in particolare attraverso il condizionamento di

  • capacità coordinative 
  • capacità condizionali (forza, potenza, velocità, resistenza)
  • mobilità articolare
  • core strength (la forza della parte centrale del corpo che connette l’anca alle spalle)

Fondata nel 2009 da Emilio Troiano, la WTA Functional Training Academy, oltre a seguire direttamente un gruppo ristretto di agonisti di varie discipline, si occupa principalmente di formare preparatori atletici specializzati, come dice il nome stesso, nell’allenamento funzionale.

Tra i percorsi formativi della WTA c’è anche uno specifico corso – della durata di due anni circa – per i preparatori nell’ambito degli sport da combattimento.

Dal 2009 a oggi sono stati circa seimila gli istruttori che hanno seguito i corsi WTA.  La sede dell’accademia è a Udine, ma la  sua attività si sviluppa principalmente con corsi di formazione e stage in tutta Europa tenuti, a cadenza settimanale, dal Master Troiano e dei suo collaboratori.

I fondamenti dell’allenamento funzionale nella preparazione atletica

Tornando al video, intervistato da BrualTango, Emilio Troiano ne illustra i fondamenti:

  • Una prima parte di movimenti a terra per condizionare la base di ogni atleta, la mobilità articolare 
  • Esercizi di Calisthenics (ovvero a corpo libero) per incrementare la madre di tutte le altre capacità condizionali, la  forza
  • utilizzo di Kettlebell (fino a 60 Kg) per il lavoro balistico (reso possibile dalla struttura stessa dell’attrezzo con massa decentrata rispetto all’impugnatura) che permette di sviluppare forza esplosiva sui piani di movimento sagittale e frontale
  • Utilizzo di Clave (fino a 30 Kg) che rispetto ai Kettlebell hanno l’ulteriore vantaggio di lavorare anche su un terzo piano, quello trasversale, incrementando la Forza e la Stabilità durante le rotazioni e le torsioni, oltre al trasferimento di potenza tra l’anca e la spalla nella tridimensionalità Le clave allenano in maniera importante anche la forza e la resistenza della presa.
  • Flying Suspension Training per lavorare in situazione di instabilità allo scopo di promuovere equilibriocoordinazione e core strength nella multiplanarità degli schemi motori.
  • Uso della Flowbag riempita d’acqua che con il suo movimento semi-imprevedibile sviluppa le capacità propriocettive e la sincronizzazione neuromotoria.
  • Uso della palla medica per promuovere il fondamentale trasferimento di forza esplosiva tra anca e spalla.

Guarda il video

2 Comments

  1. Per atleti strutturati ……. eccellente !!!

  2. Reply Post By Giacomo

    Utilissimo !!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.