wanderlei silva

Wanderlei Silva ha firmato per Bellator. Rientro vicino?

Bellator Fc ha annunciato ieri nel tardo pomeriggio italiano di aver messo sotto contratto Wanderlei Silva (35-12-1, 1 Nc) con un accordo che prevede diversi match.

Il leggendario ex campione dei Medi di Pride Fc (al limite dei 93 Kg e non degli 84 come accade nella Ufc)  torna quindi all’attività dopo aver annunciato il ritiro nel 2014, ma rimane comunque squalificato per doping fino al Maggio del 2017.

Originariamente squalificato a vita dalla Commissione del Nevada dopo essere letteralmente fuggito davanti a un esaminatore che si era presentato in palestra per prelevare i campioni per un test a sorpresa, Wanderlei Silva ha visto recentemente la propria pena ridotta a tre anni, con decorrenza a partire proprio dal giorno della fuga.

Secondo alcuni osservatori ‘The Axe Murderer’ potrebbe aggirare la squalifica combattendo in Giappone sotto le insegne di Rizin Ff, la giovanissima promotion che ha in un certo senso raccolto l’eredità di Pride, ha sotto contratto Fedor Emelianenko e che, soprattutto, ha legami strettissimi proprio con Bellator.

Fino ai tempi recentissimi quello di dribblare una squalifica made in Usa andando a combattere altrove era stato un tabù che nessun atleta e nessuna promotion aveva infranto sulla base di una regola non scritta che rende sovranazionali i ban per doping, ma qualcosa sta cambiando: il 19 febbraio scorso per esempio l’ex campione di Bellator Alexander Shlemenko ha combattuto a Mosca sotto le insegne di M1 Global pur essendo sospeso a tempo indeterminato negli Stati Uniti.

Wanderlei Silva non combatte dal 2013 e avrà quasi 41 anni quando terminerà la squalifica. Lui e Bellator avranno voglia di aspettare oppure la tentazione della scorciatoia giapponese sarà troppo forte?

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.