093015-UFC-BJ-Penn-looks-on-as-he-fights-Matt-Hughes-PI.vresize.1200.675.high.68

L’ex campione Ufc BJ Penn accusato di violenza sessuale

L’ex campione dei Leggeri e dei Welter Ufc, nonché leggenda vivente delle Mma e del Brazilian Jiu-Jitsu, BJ Penn si trova al centro di una brutta, bruttissima vicenda dei quali non sono ancora del tutto chiari i contorni ma che inevitabilmente sta facendo già discutere il mondo delle arti marziali miste.

Una storiaccia che, qualora confermata, sarebbe un colpo tremendo alla reputazione dello sport, oltre ovviamente ad avere pesanti ripercussioni legali sullo stesso Penn.

Il suo ex collaboratore Pedro Alex Carrasco lo ha infatti accusato addirittura di violenza sessuale, denunciando ieri su Twitter come il fighter – che sta attivamente lavorando al proprio rientro dopo essersi ritirato nel 2013 – avrebbe “aggredito sessualmente” (sexually assaulted) la propria fidanzata, una ex modella di Playboy.

Ecco cosa ha scritto Carrasco nei sui Tweet:

“Inutile dire che non lavoro più per Bjpenn.com. Conosco tutti i suoi sporchi segreti, quello stupido stronzo. Non merita di combattere ancora.

E’ venuto a casa mia quando non c’ero e ha preso con la forza la mia ragazza. Le ha strappato i vestiti e poi ha detto che è colpa mia perché avevo guardato il culo della sua fidanzata.

Ho lavorato con quella merda per quasi dieci anni e ho vissuto di fianco a lui. Ha un problema con la coca da quando è ragazzo.

Sono stufo di vedere questo pervertito di BJ Penn nelle news. Il tizio è un cocainomane che ha fatto violenza sessuale sulla mia ragazza, una modella di Playboy, e ho le prove“.

Carrasco accusa di Penn di aver violentato la sua fidanzata come punizione contro di lui, reo di aver guardato il sedere della donna di Penn.

Le gravissime accuse di Carrasco troverebbero un parziale (e goffo) riscontro anche nelle parole della fotografa Cynthia Vance che, sempre su Twitter, ha prima confermato la tesi di Carrasco prima di fare un mezzo passo indietro ammettendo comunque di non essere stata presente al momento della presunta aggressione ma di poter comunque testimoniare un’atmosfera tremenda nei giorni passati alla Hawaii lavorando per Penn e di essere di conseguenza scappata col primo volo, senza completare gli scatti previsti.

vance

L’ultimo Tweet della convulsa giornata – alla quale né Penn né alcun membro del suo clan ha preso parte – è ancora di Carrasco, che afferma come sui fatti ci sia già i corso un’indagine.

carrasco2

“Tutti quelli che chiedono prove dovranno aspettare, c’è un’indagine delle autorità in corso. Non ho proprio potuto mordermi la lingua”

BJ Penn programma di tornare nella gabbia tra pochi mesi, possibilmente a Ufc 197 in programma il prossimo 23 aprile e connotato dal main event tra Jon Jones e Daniel Cormier.

La palla passa adesso alla Ufc: se la sentirà la promotion di dare il benvenuto in pompa magna a un fighter che rischia da qui a pochi mesi di finire sotto processo per un reato orrendo?

 

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.